Informazioni da Legambiente

Per sapere le ultime clicca su http://www.legambiente.it/show.php?tipologia_id=3&key1=all

Festa dell'Albero 2010

Venerdi 19 e Sabato 20 novembre
nell’area verde di Via Rosa Raimondi Garibaldi

Salval'Arte alla Piramide di Caio Cestio


 LA PIRAMIDE DI CAIO CESTIO IN STATO DI ABBANDONO

In occasione dell'Edizione 2010 di Salval'Arte il Circolo Garbatella di Legambiente ha deciso di organizzare un sit in Domenica 14 novembre alle ore 11,00 per denunciare lo stato di abbandono di un monumento a noi molto vicino: la " PIRAMIDE DI CAIO CESTIO".
Fra le lastre che la ricoprono crescono piante come in tutti i monumenti abbandonati. Solo che qui si tratta di platani che già stanno spostando io blocchi di marmo.

Mai come in questo periodo è necessario alzare alta la voce per difendere il valore universalmente riconosciuto della nostra storia e della nostra cultura che deve rimanere fondamento della nostra identità.

Rimetto a voi tutti le valutazioni sulla lontananza assoluta della cultura dei nostri governanti: tagli agli stanziamenti finanziari già insufficienti,  amministrazioni obsolete, commissariamenti.. ognuno può approfondire per proprio conto.

Indosseremo dei sandwich di denuncia e Romolo ci illustrerà la storia del monumento e quanto resta degli affreschi della cella funeraria (non visitabile)
.

Newsletter Legambiente Lazio n.30 – 22 ottobre 2010

A cura dell'Ufficio stampa di Legambiente Lazio  legambiente.comunica@email.it
www.legambientelazio.it
Viale Regina Margherita, 157 - 00198 Roma - 06.85358051/77 - Fax 06.85355495

Prossimi appuntamenti

In corso oggi e domani
Su Aniene e Farfa con “Operazione Fiumi”
Iniziative in programma su Aniene e Farfa
È arrivata nel Lazio “Operazione fiumi 2010”, la campagna di Legambiente e Dipartimento della Protezione Civile dedicata alla prevenzione di frane e alluvioni, realizzata con il Patrocinio dell’Anci e in collaborazione con gli scouts dell’Agesci e del Cngei, l’Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco in Congedo e la Protezione Civile della Regione Marche e della Regione Siciliana. La campagna itinerante di Legambiente e Dipartimento della Protezione Civile incontrerà nelle piazze i bambini e i ragazzi delle scuole elementari e medie per spiegare, attraverso una mostra e un percorso ludico-didattico organizzato con giochi e altre attività, cosa fare per ridurre il pericolo di frane e alluvioni e come comportarsi correttamente per mettersi in salvo in caso di emergenza.

A.A.A. TETTI IN AMIANTO CERCANSI

Roma, 27 settembre 2010

Legambiente Lazio – Comunicato stampa

A.A.A. TETTI IN AMIANTO CERCANSI
per bonifica e installazione pannelli fotovoltaici

LEGAMBIENTE E AZZEROCO2 CON LA PROVINCIA DI ROMA PER “ETERNIT FREE”
INFOLINE ALLO 06/85358051 PER INFORMAZIONI SU COME ADERIRE AL PROGETTO


“L’accordo di programma ‘Roma Provincia Eternit Free’ firmato oggi a Palazzo Valentini è di grande concretezza e di straordinaria importanza, considerato il legame virtuoso che viene a crearsi tra la bonifica dell’amianto e il contemporaneo sostegno alle energie rinnovabili”. È quanto ha affermato la direttrice di Legambiente Lazio, Cristiana Avenali, partecipando alla presentazione dell’accordo che vede alleate Provincia di Roma, Legambiente Lazio e AzzeroCO2.

Abbiamo vinto contro gli O.G.M. in Friuli

Riceviamo da Green Peace il 27 settembre

ce l’abbiamo fatta, abbiamo fermato gli OGM. Il Gip di Pordenone ha stabilito una multa di 25mila euro per Giorgio Fidenato – l’agricoltore friulano che ha piantato illegalmente mais OGM – e la distruzione del campo OGM di Fanna. Dopo le denunce, le analisi di laboratorio, i nostri attivisti in azione per fermare la contaminazione, finalmente oggi si riporta la legalità in Friuli e si mettono le basi per porre fine a questa irresponsabile e assurda illegalità, che durava ormai da mesi.

PULIAMO IL MONDO NEL PARCO DELLA GARBATELLA: STRAORDINARIO SUCCESSO DI PARTECIPANTI E RACCOLTA


DOMENICA 26 SETTEMBRE PULIAMO IL MONDO
AREA VERDE DI VIA ROSA RAIMONDI GARIBALDI
Dopo la pulizia finalmente il nostro parco è godibile

pubblichiamo il comunicato stampa 
Tre furgoni pieni di spazzatura, 5 materassi e un giacimento di siringhe

SABATO 25 SETTEMBRE PULIAMO IL MONDO A POGGIO AMENO

Pubblichiamo l'intervista 
di Stella Caldarelli (11 anni)
– socia Legambiente -
durante Puliamo il mondo di
sabato 25 settembre 2010
Oggi ho intervistato dei soci di Legambiente durante la manifestazione “Puliamo il mondo”.
Ho fatto loro queste domande ed ecco cosa mi hanno risposto:

1- Cosa ne pensate dell’utilizzo delle buste di plastica?
- Dovrebbe essere tutte riciclabili!
- Muoiono tanti animali marini soffocati dalle buste di plastica.

2- A cosa serve questa petizione contro le buste di plastica? Funzionerà?
- Serve a far finalmente attivare la legge rimasta inattiva dal lontano 2007! Viene rimandata perché le scorte di buste di plastica sono enormi e le industrie che le producono vogliono continuare a guadagnare.
Speriamo vivamente che funzionerà!

3- Perché non se ne parla anche nelle scuole?
- Dipende molto dalle scuole e dalla sensibilità degli insegnanti.
- Bisognerebbe iniziare a sensibilizzare anche i bambini!


Ecco le foto scattate dai soci durante l’intervista.


PULIAMO IL MONDO nell'XI Municipio

Sabato 25 settembre dalle ore 9,00 alle ore 14,00 il Comitato ECO a poggio ameno  aderisce a Puliamo il mondo nel Parco Alessandro Pavia e parchi limitrofi. Appuntamento ore 9,00 a Largo SS. Martiri dell'Uganda.
Domenica 26 settembre XIV edizione nel Parco di via Rosa Raimondi Garibaldi (ore 9.30-13.30).

Domenica 10 settembre Scopriamo la città in bici ore 9,30

Nell'ambito della settimana europea della mobilità sostenibile, Legambiente vi invita a Scoprire la Nostra Città Bicicletta, guidata, gratuita;
partenza ore 9,30 dalla Piramide, arrivo ore 12,30 al Colosseo.
Informazioni Maurizio Santoni cellulare 3385708628
Referente di Legambiente Lazio alla Ciclabilità

Oggi 22 giugno Domani 23 giugno Dopodomani 24 giugno

Rifiuti: Legambiente ascoltata in audizione Commissione parlamentare

LEGAMBIENTE LAZIO
Comunicato stampa
Nel Lazio crescono i numeri l'illegalità ambientale diffusa mentre si moltiplicano i reati legati alla criminalità organizzata, è molto positivo l'approfondimento che la Commissione dedica a questo territorio, deve servire per spronare una ancor più forte reazione da parte della Regione Lazio e di tutte le istituzioni”. È quanto ha dichiarato Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio, intervenendo questa mattina in audizione presso la Commissione parlamentare di inchiesta sugli illeciti legati al ciclo dei rifiuti. Con 3.469 infrazioni il Lazio quest'anno scala la triste classifica delle illegalità ambientali del Rapporto Ecomafie redatto da Legambiente su dati delle forze dell'ordine.... segue in Eventi e Dibattiti.

Mercoledì 23 giugno 2010
Presentazione Libro bianco sul bluff del Piano Urbano Parcheggi
Roma - ore 16.30 - Sala Vigili Urbani (via della Consolazione, 4)
Il Piano Urbano Parcheggi di Roma ha perso la bussola, non si capisce quale sia l'obiettivo che porta alla realizzazione dei parcheggi, non è più il tassello di un piano per la mobilità che limiti il traffico privato e favorisca quello pubblico. L'assenza di un’attenta pianificazione e di una strategia d'insieme per affrontare la mobilità romana, l'abuso della dichiarazione di interesse pubblico, non ultimi i problemi alle alberature romane e a volte alla stabilità degli edifici, sono tra i problemi messi a fuoco da Legambiente Lazio e dai Comitati che hanno unito le loro forze in un più ampio Coordinamento, per dire No a questo PUP. Un piano che prevede la realizzazione di circa 45.000 nuovi posti auto interrati in 389 localizzazioni diverse, per investimenti complessivi pari a 1.500 miliardi. Nel dettaglio sono 341 i progetti relativi ad investimento privato su suolo pubblico, e 48 quelli riguardanti un investimento privato su area privata. L'incontro sarà l'occasione per presentare un Libro bianco che analizza la situazione attuale e presenta le proposte in merito, aprendo una grande discussione tra cittadini e istituzioni. È prevista la partecipazione all’incontro di Sergio Marchi, assessore alla Mobilità e ai Trasporti del Comune di Roma. Sono stati invitati a partecipare anche i Presidenti dei Municipi.

Giovedì 24 giugno 2010
Riunione del Comitato contro il PUP di  Viale Leonardo da Vinci aperta al pubblico
Ore 19,00, presso l'Associazione Bocciofila di Viale Leonardo da Vinci 80.
Argomenti:
- Punto della situazione dei lavori e pericolo che riprendano in estate quando la gente è assente;
- Mancanza di risposte concrete da parte della Pubblica Amministrazione;
- Iniziative e azioni (legali, ecc) del Comitato.
Legambiente ha dato la sua adesione al Coordinamento dei Comitati contro i PUP a Roma e il Comitato contro quello di Viale Leonardo da Vinci rientra fra quelli che formano oggetto del libro bianco di Legambiente.
I cittadini di Viale Leonardo da Vinci hanno costituito il Comitato per difendersi da un'opera che può comportare danni alla stabilità dei palazzi (già di per sé precaria per le caratteriste geologiche della zona), che prevede l'abbattimento di alberature ad alto fusto: olmi, frassini,  stravolge la pubblica sede stradale e arreca disagio all'affluenza degli alunni alle scuole. Parcheggio interrato a vantaggio di chi?

Rifiuti: Legambiente ascoltata in audizione Commissione parlamentare

LEGAMBIENTE LAZIO
Comunicato stampa

Nel Lazio crescono i numeri l'illegalità ambientale diffusa mentre si moltiplicano i reati legati alla criminalità organizzata, è molto positivo l'approfondimento che la Commissione dedica a questo territorio, deve servire per spronare una ancor più forte reazione da parte della Regione Lazio e di tutte le istituzioni”. È quanto ha dichiarato Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio, intervenendo questa mattina in audizione presso la Commissione parlamentare di inchiesta sugli illeciti legati al ciclo dei rifiuti.
Con 3.469 infrazioni il Lazio quest'anno scala la triste classifica delle illegalità ambientali del Rapporto Ecomafie redatto da Legambiente su dati delle forze dell'ordine

REFERENDUM ACQUA - I risultati

il servizio del tg3


Il giorno 19 giugno 2010 17.32, Segreteria Forum Acqua <segreteria@acquabenecomune.org> ha scritto:
 Care/i,
nonostante la prudenza adottata lo scorso fine settimana, sulla base dei dati ricevuti negli ultimi giorni, e di quelli che ci stanno arrivando dai banchetti, pensiamo sia giunto il momento di rompere gli indugi ed annunciare il:
raggiungimento del milione di firme!!

Consapevoli del risultato storico raggiunto grazie al lavoro e l'impegno di tutte e tutti voi, andiamo avanti per travolgere di firme e consensi tutti coloro che remano contro questo referendum: lo straordinario successo della raccolta è la prova che questa battaglia si può e si deve vincere!

Sempre più convinti che la battaglia per l'acqua sia una battaglia per la democrazia, la segreteria si complimenta con tutte e tutti per il lavoro fin qui svolto, e invia un grande in bocca al lupo per quello ancora da svolgere.

Rimandiamo, come sempre, al mercoledì per la pubblicazione dei dati divisi per Regione.

Un saluto

appuntamenti 22,23 e 24 giugno

Appuntamenti importanti per martedì, mercoledì e giovedì
Martedì 22 giugno 2010
Disegnamo noi il futuro di Roma
ore 17 alla Facoltà di Architettura di Roma 3 (Ex Mattatoio) in Via Aldo Manunzio 72. Segnalazione di Luigi  (allego appello e manifesto)
In accordo con altre associazioni è stata indetta un'assemblea aperta, durante la quale verranno trattati vari temi : ciclo dei rifiuti, trasporti pubblici e mobilità ciclabile, spazi sociali e culturali, scuole e servizi pubblici locali, case popolari e autorecupero e recupero delle aree dismesse.
Un'occasione unica per confrontarci con le altre realtà associazionistiche e capire come poterci disporre all'interno di un fronte unico che leghi tra loro le varie battaglie così che riescano ad avanzare sinergicamente e quindi con maggiore intensità e visibilità.

Mercoledì 23 giugno 2010
Presentazione Libro bianco sul bluff del Piano Urbano Parcheggi
Roma - ore 16.30 - Sala Vigili Urbani (via della Consolazione, 4)
Il Piano Urbano Parcheggi di Roma ha perso la bussola, non si capisce quale sia l'obiettivo che porta alla realizzazione dei parcheggi, non è più il tassello di un piano per la mobilità che limiti il traffico privato e favorisca quello pubblico. L'assenza di un’attenta pianificazione e di una strategia d'insieme per affrontare la mobilità romana, l'abuso della dichiarazione di interesse pubblico, non ultimi i problemi alle alberature romane e a volte alla stabilità degli edifici, sono tra i problemi messi a fuoco da Legambiente Lazio e dai Comitati che hanno unito le loro forze in un più ampio Coordinamento, per dire No a questo PUP. Un piano che prevede la realizzazione di circa 45.000 nuovi posti auto interrati in 389 localizzazioni diverse, per investimenti complessivi pari a 1.500 miliardi. Nel dettaglio sono 341 i progetti relativi ad investimento privato su suolo pubblico, e 48 quelli riguardanti un investimento privato su area privata. L'incontro sarà l'occasione per presentare un Libro bianco che analizza la situazione attuale e presenta le proposte in merito, aprendo una grande discussione tra cittadini e istituzioni. È prevista la partecipazione all’incontro di Sergio Marchi, assessore alla Mobilità e ai Trasporti del Comune di Roma. Sono stati invitati a partecipare anche i Presidenti dei Municipi.

Giovedì 24 giugno 2010
Riunione del Comitato contro il PUP di  Viale Leonardo da Vinci aperta al pubblico
Ore 19,00, presso l'Associazione Bocciofila di Viale Leonardo da Vinci 80.
Argomenti:
- Punto della situazione dei lavori e pericolo che riprendano in estate quando la gente è assente;
- Mancanza di risposte concrete da parte della Pubblica Amministrazione;
- Iniziative e azioni (legali, ecc) del Comitato.
Legambiente ha dato la sua adesione al Coordinamento dei Comitati contro i PUP a Roma e il Comitato contro quello di Viale Leonardo da Vinci rientra fra quelli che formano oggetto del libro bianco di Legambiente.
I cittadini di Viale Leonardo da Vinci hanno costituito il Comitato per difendersi da un'opera che può comportare danni alla stabilità dei palazzi (già di per sé precaria per le caratteriste geologiche della zona), che prevede l'abbattimento di alberature ad alto fusto: olmi, frassini,  stravolge la pubblica sede stradale e arreca disagio all'affluenza degli alunni alle scuole. Parcheggio interrato a vantaggio di chi?

REFERENDUM ACQUA - La raccolta delle firme

Una rete di associazioni  hanno organizzato un calendario di banchetti nel Municipio XI (come in atri Municipi e in tutt'Italia) per la raccolta delle firme.
Il nostro Circolo ha iniziato l'8 maggio al mercato di Via Rosa Raimondi Garibaldi con un'affluenza eccezionale.
Non avevamo ancora sistemato banchetto e  materiale che si è formata una fila di persone pronte a firmare i referendum. Eravamo in quattro a raccogliere le firme e altri due a richiamare le persone. I fogli a disposizione sono ben presto finiti ed abbiamo dovuto chiederne altri.
L'ACQUA E' L'ACQUA e non c'è dubbio che tanta gente non è disposta a lasciarla in mano al profitto privato. Anche gli altri banchetti hanno ricevuto una calda accoglienza e siamo orgogliosi di dire che il contributo ad oggi  del Circolo Legambiente Garbatella è stato notevole circa 600 firme in tre settimane!!
E come da noi in tutta Italia.
In Italia a fine maggio le firme sono state 680.000, e dopo la prima settimana di giugno sono arrivate a 881.947 firme, si avvicina a grandi passi l'obiettivo del milione!!

I numeri della raccolta firme sono da record, mai una campagna referendaria aveva raccolto tante firme in così poco tempo nella storia della Repubblica. Il merito di questo successo va ai comitati territoriali e a tutti quanti si stanno impegnando per la riuscita della raccolta firme: migliaia di volontarie e volontari che, da un mese, sacrificano ore di tempo libero e di riposo per la campagna referendaria.
 Sul sito web: www.acquabenecomune .org il dettaglio delle iniziative.

REFERENDUM ACQUA - I quesiti

13 APRILE 2010

Fermare la privatizzazione dell’acqua (Abrogazione dell’art.23 bis L. 133/08)



Il primo quesito che verrà sottoposto a referendum abrogativo riguarda l’art. 23 bis (dodici commi) della Legge n. 133/2008, relativo alla privatizzazione dei servizi pubblici di rilevanza economica. Al netto delle deroghe successivamente introdotte, la norma disciplina l’affidamento della gestione del servizio idrico, del servizio raccolta e smaltimento rifiuti e del trasporto pubblico locale. Essa stabilisce come modalità ordinarie di gestione del servizio idrico l’affidamento a soggetti privati attraverso gara o l’affidamento a società a capitale misto pubblico-privato, all’interno delle quali il privato sia stato scelto attraverso gara e detenga almeno il 40%. La gestione attraverso SpA a totale capitale pubblico viene permessa solo in regime di deroga, per situazioni eccezionali che, a causa di caratteristiche economiche, sociali, ambientali e geomorfoligiche del contesto territoriale di riferimento, non permettono un efficace e utile ricorso al mercato.

REFERENDUM ACQUA - Le motivazioni

13 aprile 2010
ECOSISTEMA URBANO 2010 DI LEGAMBIENTE
I DATI PER LE ACQUE NEI CAPOLUOGHI



CITTA’


Indicatori
RIETI
ROMA
LATINA
VITERBO
FROSINONE
Consumi idrici
164,0
(51)
236,1
(100)
159,1
(37)
226,4
(98)
161,8
(42)
% Perdite di rete
54%
(87)
25%
(29)
55%
(89)
12%
(6)
48%
(82)
Depurazione
100%
(1)
97%
(31)
80%
(80)
95%
(38)
78%
(84)


Legenda: Consumi idrici: consumo procapite sull’erogato (l/ab/gg); %Perdite di Rete: % di acqua non consumata/totale acqua immessa in rete; Depurazione: % di abbattimento del carico civile (% abitanti allacciati (per gg. funzionamento) * efficienza depurazione (CODusc/CODingr). Tra parentesi è riportata, sotto il valore di ogni singolo parametro, la posizione nella classifica generale nazionale per quel singolo indicatore.

Il 24 Aprile prenderà il via in tutta Italia la raccolta firme per proporre tre referendum contro la privatizzazione dell'acqua. Come sapete, anche Legambiente parteciperà alla raccolta promossa dal Forum italiano dei movimenti per l’acqua e da un ampio comitato promotore per fermare il business dell'oro blu, per contrastare il recente Decreto che ha reso obbligatoria la dismissione delle quote pubbliche nelle società di gestione della preziosa risorsa (la quota in mano ai privati dovrà crescere fino al 40% entro il 2011, al 60% entro il 2013 e al 70% entro il 2015).

Senz'acqua è impossibile vivere, allora per dirla con uno slogan semplice ma efficace “l'acqua è un diritto, non una merce!” e come tale va gestito.

Storia delle aree verdi Colombo (in preparazione)

http://www.wwfroma11.it/documenti/Colombo/Colombo.htm

INAUGURAZIONE ORTI GARBATELLA

Sabato mattina dalle 11,30 finalmente tutti insieme per festeggiare l'inaugurazione degli Orti urbani a Garbatella.

Siamo qui a Roma, lungo la Cristoforo Colombo, sulla parte dell'area verde di Via Rosa Raimondi Garibaldi, accanto alla Regione Lazio. In attesa che il Comune provveda a dare attuazione alla realizzazione del Parco su tutta l'area destinata a verde, da più di un anno abbiamo creato un Coordinamento con altre realtà del territorio per creare gli Orti Urbani a Garbatella: Legambiente Garbatella, Casetta rossa,  Le casettedi Action e singoli cittadini. 
 Un'opera importante su un suolo assolutamente degradato, riportato i vita con gli Orti Urbani e che suscita soddisfazioni infinite ed inaspettate. 
Quindici Orti e tante persone, tutte diverse, chi con esperienza e chi senza, ma tutti animati dal desiderio di provare a recuperare il rapporto con la terra e con i suoi prodotti.

A PASSOSCURO SPIAGGE PULITE

Spiagge pulite a Passoscuro. 

per ripulire spiaggia e dune.

Una spiaggia si sabbia fina con dune e piena di fiori di fine primavera.

SIAMO SICURI CHE È MEGLIO RECINTARE E CHIUDERE I PARCHI DI NOTTE?

Venerdi 19 e Sabato 20 novembre
nell’area verde di Via Rosa Raimondi Garibaldi

Spiagge e Fondali Puliti


SPIAGGE PULITE 2010
Un weekend di volontariato e di sensibilizzazione che ogni anno conta più di duecento iniziative e che raccoglie tonnellate e tonnellate di spazzatura lasciata in spiaggia o peggio abbandonata in mare da chi continua a scambiare il nostro amato litorale come una grande discarica a cielo aperto.

IL CIRCOLO GARBATELLA DI LEGAMBIENTE ANDRA' A PULIRE LE SPIAGGE

 DELLA RISERVA NATURALE A  PASSOSCURO!
SABATO 29 MAGGIO 2010 ore 10.00

AREA  SCELTA DAL GRUPPO DI VOLONTARI:
La Spiaggia Antistante all'Istituto Don Guanella,
alla Fine Via  Carbonia,  angolo  Via  Dolianova

Grazie alla vostra partecipazione la nostra spiaggia tornerà pulita.
E poi: possiamo sensibilizzare i cittadini meno attenti e invitarli a non sporcare; possiamo stimolare le amministrazioni pubbliche affinchè investano maggiori  energie  per controllare e difendere il territorio da abusi e illegalità; possiamo favorire l'aumento delle spiagge libere nel nostro territorio.  Perché  vivere il mare, bello e pulito, è un diritto per tutti!

Appuntamento da Garbatella: Ore 8,45 in Via Rosa Raimondi Garibaldi, 30
Andremo insieme con una o due macchine.
Il Circolo fornisce cappellini, guanti, sacchi, rastrelli e pale.
Ognuno porti un pranzo al sacco e abbigliamento adeguato alla spiaggia ed alla campagna.

Confermare la presenza sulla mail: legambiente.garbat@libero.it oppure con SMS 3335743993

Sabato 20

Sabato 20 febbraio alle ore 10,00 saremo nell'area verde di Via Rosa Raimondi Garibaldi a spianare bene la terra prima che venga riversata sopra quella vegetale. Pianteremo anche i nuovi alberi da frutta. Gli "ortolani" sono stati invitati, ma è gradita anche la presenza di tutte le persone sensibili alla sorte del

No alla privatizzazione dell'Acqua


"No alla privatizzazione dell'acqua di Roma". Legambiente si unisce alle mobilitazioni del Coordinamento romano acqua pubblica in occasione del Consiglio comunale straordinario sul futuro dell'azienda, per ribadire il no alla proposta del sindaco Alemanno di ridurre ulteriormente la partecipazione del Comune di Roma nella utility.

"L'acqua è un diritto fondamentale e universale, non è un servizio pubblico qualsiasi, non si può affidare ai privati la gestione di questo bene indispensabile, si rischia di non garantirne l'accesso da parte di tutti i cittadini sempre e comunque - ha dichiarato Maurizio Gubbiotti, coordinatore della Segreteria nazionale di Legambiente -.

L'abitudine allo spreco e la noncuranza ci fanno spesso perdere di vista la necessità di proteggere l'acqua, una risorsa primaria senza la quale è impossibile vivere, con aree del pianeta in cui la carenza dell'acqua pulit a rappresenta un'emergenza gravissima. Acea fornisce ai romani oltre 309 milioni di metri cubi di acqua potabile ogni anno, un patrimonio inestimabile che va garantito. Già oggi la gestione privata dell'acqua è risultata fallimentare, con il suo consumo che è aumentato e le riserve procapite che sono diminuite di un terzo, senza considerare l'incremento della tariffa".

Evviva gli Orti


Stamattina un folto gruppo di futuri "ortolani" è andato a fare una visita agli Orti Urbani già funzionanti in Via Castel di Leva.
Aria tersa e fredda, dopo la nevicata di ieri, e di fronte a noi
un grande appezzamento di terreno con un'area destinata ad iniziative collettive, un fabbricato per la rivendita dei prodotti biologici e una lunga serie di piccoli appezzamenti di terreno, di circa 40 mq ciascuno, già messi a produzione con gli ortaggi di stagione: cavoli, bianche e rossi, cavolfiori, cipolle, radicchio, puntarelle, insalate, cicorie,...

Le Trasformazioni urbane del Municipio XI


Il giorno 4 febbraio 2010, alle ore 17,30 presso l’INFOBOX di via Tito, il Circolo
Garbatella di Legambiente ha aperto un dibattito pubblico sul tema: Le trasformazioni urbane nel nostro Municipio e dintorni e come individuare e combattere le ricadute negative sulla qualità della vita dei cittadini
con la partecipazione del Presidente di Legambiente Regionale Lorenzo Parlati, dell’architetto Prof. Paolo Berdini, del Presidente del Circolo Garbatella Tommaso D'Alessio e la vice presidente Anna Maria Baiocco.
Folta ed interessata la partecipazione, che ha visto, oltre a molti soci del circolo, anche rappresentanti di Italia Nostra e del Comitato A. Cederna, politici del municipio e semplici cittadini.
Dopo l’introduzione del presidente Tommaso D’Alessio si lascia la parola a Paolo Berdini, il quale esordisce constatando che i problemi urbanistici della città di Roma, in particolare dell’XI Municipio, sono grandissimi: molte sono state le battaglie combattute, ma poche le vittorie. Prosegue con una accorata denuncia del “sacco di Roma”, sommersa da una colata di cemento ad opera di pochi privati costruttori, cui è stato consentito di determinare le scelte urbanistiche della città, conseguendo grandi profitti, senza realizzare in cambio le previste opere di interesse pubblico.
La puntuale disamina delle malefatte della pubblica amministrazione e degli scempi dei costruttori prosegue impietosa con gli esempi che ben conosciamo: piazza dei Navigatori, Fiera di Roma, AMA Montagnola, I 60, viale Giustiniano, Campidoglio due, eccetera. E con le ben note tristi conseguenze di una urbanizzazione selvaggia con conseguente accentuazione del fenomeno del pendolarismo, dell’aumento del traffico e dell’inquinamento.
Roma ormai è una gigantesca città di 50 chilometri di diametro.
Ora, con Alemanno, le cose stanno andando peggio. Decisioni di vertice, partecipazione dei cittadini negata e manca anche l’informazione. Alemanno è favorevole alla privatizzazione dell’acqua, che genera aumento delle tariffe e profitti solo ai privati., e sta via via spegnendo molti presidi sociali. La città è un bene comune e la pubblica amministrazione deve fare il suo dovere fino in fondo. Le associazioni ambientaliste hanno il compito dell’informazione e della denuncia, e i cittadini devono essere consapevoli e attivi nel pretendere ciò che spetta loro.
Prende la parola Anna Maria Baiocco, che richiama come sulle questioni del Piano regolatore, degli Accordi di Programma e della mobilità il Circolo è stato sempre in prima fila. Il cambiamento rapido della società impone un’assunzione di responsabilità su tutti i fronti: Il Circolo ha la possibilità con l’azione concreta sul territorio di creare socialità, solidarietà e confronto fra persone che non hanno altre occasioni di incontro: l’esperienza della lunga lotta per il Parco di Via R.R.Garibaldi ha dimostrato che è possibile creare una nuova socialità. Esorta ad unire le forze, a cambiare le abitudini e i comportamenti dannosi all’ambiente. Sottolinea come le scelte economiche di natura ambientale, energie alternative, agricoltura di prossimità, sono quelle che consentono una maggiore e più distribuita occupazione, al contrario delle politiche dominanti: nucleare, ponte sullo stretto ecc che, oltre ai danni che provocano al pianeta, sono nell’interesse dei grandi potentati economici e finanziari.
La parola passa quindi all’assemblea. Gli interventi sono numerosi e riguardano soprattutto il problema della mobilità, connesso con la realizzazione delle opere urbanistiche che abbiamo già citato, su cui il nostro circolo sta avviando studi e proposte.
Il consigliere dell’XI Municipio Donato Mattei torna sull’argomento delle privatizzazioni, ricordando quella della Protezione Civile e quella della Difesa, che potrebbe consentire la costruzione delle centrali nucleari nei siti militari, e richiamando l’attenzione sul fatto che, alla base della diatriba sulle candidature alla presidenza della Regione Puglia, c’era in realtà la privatizzazione dell’acquedotto pugliese.
Alla domanda di come Legambiente intenda agire di fronte a questi problemi, il presidente Tommaso D’Alessio ricorda come sia essenziale la vigilanza sul territorio, la circolazione di informazioni, gli approfondimenti, lo studio e la costruzione di un coeso tessuto sociale.
Lorenzo Parlati afferma che la forza è nello stare insieme, nell’avere idee comuni e nell’appoggiarsi alle strutture regionali e nazionali per avere più forza. Dobbiamo pretendere alcune cose, agendo in prima persona, piantando gli alberi, facendo la raccolta porta a porta autogestita, creando gli orti, eccetera.
Bisogna far crescere la voglia di avere una città come piace a noi. La crisi ambientale è ormai riconosciuta da tutti e bisogna sfruttare il momento. Il lavoro non manca: lotta contro il progetto della Formula 1 all’EUR, difesa del parco di Tormarancia, lotta contro lo stravolgimento del Piano regolatore con gli accordi di programma, la denuncia di un piano casa che prevede 27.000 alloggi, dei quali soltanto 3.000 sono destinati all’affitto. Bisogna mettere in campo le forze dei cittadini. L’associazionismo è importantissimo.
Conclude l’architetto Berdini, citando altre situazioni scandalose, che dovrebbero suscitare l’indignazione dei cittadini, e sottolineando ancora l’importanza della vigilanza sul territorio e la circolazione delle informazioni.
In sintesi vengono raccolte le proposte espresse nell’Assemblea riguardanti: bloccare il PUP di Via Leonardo da Vinci, incompatibile con la presenza di scuole accanto; denuncia agli uffici competenti della discarica abusiva in Via Galba fatta dalle imprese costruttrici di Via Giustiniano Imperatore, pretendere una viabilità pubblica prima delle edificazioni del complesso dell’I /60, intervenire sul Piano di assetto del Parco di Tormariacia.
L’assemblea si conclude con un piccolo momento conviviale, e con un brindisi beneaugurante.

M'illumino di meno

Torna il 12 febbraio "M'illumino di meno" la Giornata del risparmio energetico lanciata da Caterpillar, la trasmissione di attualità e satira politica in onda su Radio 2.

Legambiente sarà ai Mercati Traianei con lo stand. L'appuntamento è alle 17 e appena fa buio la piazza sarà "accesa" dalla fiaccola di M'illumino di Meno che verrà portata in corteo dagli altleti.
Quest’anno c’è una condivisione importante della nostra Settimana Amica del Clima con la campagna M’illumino di meno di Caterpillar che ci aiuterà non solo a dire di “spegnere” il consumo sfrenato ma anche a dire di “accendere” le energie rinnovabili! …
“M’illumino di meno” invita tutti a partecipare a una festa dell’energia pulita, per dimostrare che, se si consuma meno riducendo gli sprechi e utilizzando fonti energetiche rinnovabili, la qualità della vita migliora
Con Caterpillar abbiamo l’opportunità di raccontare le iniziative che organizzeremo direttamente con la nostra voce: abbiamo a disposizione collegamenti radiofonici, potete mettervi in contatto direttamente con Caterpillar per raccontare il vostro l’appuntamento locale (potete far riferimento a LISA TROPEA 0234934057 - millumino@rai.it )verranno privilegiate le iniziative che prevedono l'utilizzo di energia pulita.

La mobilitazione per la sesta giornata del risparmio energetico è cominciata il 4 gennaio quando da Milano è partita la fiaccola dell’energia pulita che, scortata dall’inviata speciale di Caterpillar Marina Senesi, arriva nella Capitale venerdì prossimo. Il 12 febbraio nelle principali piazze italiane e in molte Capitali estere si accenderanno luci “virtuose”, mentre nei Mercati Traianei di Roma, alle 18, comincerà una festa musicale illuminata da torce ad impatto zero e da un’enorme sfera che splenderà nel cielo grazie all’energia prodotta da cinquanta ciclisti impegnati in una travolgente pedalata collettiva.

Accompagnata dall’inno cantato dalla Banda Osiris, la manifestazione si rivolge anche i più piccoli con l’invincibile squadra di supereroi creati da Gianfranco Enrietto - aka Henry. Gli “Illuminati” sono quattro: Geotermo, PanSilicio, PalaSoffio e Turbidra, tutti uniti contro NemikoFossile.

L’obiettivo, spiegano gli organizzatori, è coinvolgere il maggior numero possibile di persone (su Facebook le adesioni alla manifestazione sono quasi 300mila) per testimoniare “il passaggio da un sistema ormai al collasso ad una gestione più “illuminata” del nostro futuro”. Per adesioni ed informazioni www.caterpillar.rai.it.

Orti Urbani nell'area di Via R.R.Garibaldi


DATE APPUNTAMENTI DA DEFINIRE

ANDIAMO AVANTI PER ATTIVARE IN PRIMAVERA GLI ORTI.
Sono cinque appezzamenti di terreno che abbiamo liberato da uno strato di materiale di risulta, e parzialmente riempiti da uno strato di terra inerte.
DATA DA DEFINIRE aggiungeremo terra vegetale, poi del concime...
Risolveremo anche il problema dell'irrigazione...
Chi diventerà ortolano?
Vai sul sito http://www.passocorese1.org/ProgettoOrti/ e troverai tutte le informazioni necessarie.
INTANTO SERVONO TUTTE LE ENERGIE DI CHI CREDE NEGLI ORTI!!

RINVIATA ALLA PROSSIMA SETTIMANA

TROPPA PIOGGIA -
L'INIZIATIVA
Mal'Aria Via C.Colombo-"Area di via R.R.Garibaldi- SABATO 6 e DOMENICA 7 febbraio
E' RINVIATA A DATA DA DESTINARSI




Mal'Aria Via C.Colombo-"Area di via R.R.Garibaldi-

SABATO 6 febbraio ore 9,30- 13,00
DOMENICA 7 febbraio ore 10,30-13,00


Operazione "Mal'Aria"
nell’area verde di Via Rosa Raimondi Garibaldi

Ci siamo rotti i polmoni!

E' ormai ampiamente riconosciuto che il traffico stradale per le emissioni di polveri sottili (PM10), di biossido di azoto (NO2) e di ozono (O3), sia fonte di un inquinamento continuo atmosferico ed acustico fortemente dannoso per la salute degli abitanti.

PIU’ VERDE - MENO CEMENTO - MENO SMOG

QUESTE SONO STATE LE PAROLE D’ORDINE CHE CI HANNO SORRETTO IN TANTI ANNI DI LOTTA

NOI CONTINUIAMO A PIANTARE ALBERI E A CREARE ORTI

Viviamo lungo la Via Cristoforo Colombo. Un’autostrada di dieci corsie che avvelena la nostra vita e che dovrà sostenere anche il traffico della continua espansione edilizia in questo quadrante.

RIDURRE L’INQUINAMENTO E’ POSSIBILE
BASTA VOLERLO!!

VOGLIAMO CHE VENGA SUBITO REALIZZATO IL PARCO
E CHE SI FACCIANO SCELTE SERIE A FAVORE DI MEZZI PUBBLICI ALTERNATIVI

Giovedì 4 febbraio dalle 17,30

ASSEMBLEA ANNUALE DEL CIRCOLO GARBATELLA DI LEGAMBIENTE
Giovedì 4 febbraio 2010 ore 17,30
presso l'INFOBOX di Via Tito (prefabbricato in fondo a Via Giustiniano Imperatore)
con la presenza di
Lorenzo Parlati Presidente di Legambiente Lazio
e la partecipazione dell'Urbanista
Prof. Paolo Berdini
docente all'Università di Tor Vergata
Il tema in discussione sarà quello delle Trasformazioni urbane nel nostro Municipio e dintorni
e di come individuare e combattere le ricadute negative sulla qualità della vita dei cittadini

Infine,faremo un bilancio dell'attività svolta dal Circolo nel 2009 e tracceremo le linee principali delle attività del Circolo per il 2010.
L'ASSEMBLEA E' APERTA A TUTTI

Mal'Aria Viale Marconi Sabato 30 gennaio




MASCHERINE ANTISMOG NELLE VETRINE DI VIALE MARCONI


POLVERI SOTTILI: + 30% SUPERAMENTI A ROMA NEL GENNAIO 2010.


SONO GIA' 68 GLI SFORAMENTI DEI LIMITI DI LEGGE CONTRO I 47 DEL 2009
"La situazione è davvero preoccupante, non c'è nessun miglioramento dello smog, anzi i numeri crescono in maniera disastrosa, l'Amministrazione deve fermare il traffico impazzito, basta scherzare con la salute dei cittadini - ha dichiarato Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio. Il Piano strategico della Mobilità deve essere approvato secondo le ricette che indichiamo ormai da tempo:rilancio della cura del ferro; con un ruolo strategico per il tram incremento ZTL; potenziamento della mobilità sostenibile con il rilancio della bike sharing e finanziamento del biciplan; subito l'attuazione del nuovo piano del trasporto publico ATAC, concertandolo con i cittadini, con una rete portante di 85 lunee bus su corsie preferenziali protette, iniziando anche il processo di pedonalizzazione del centro storico, a partire dal Tridente.


Alcuni commercianti della zona hanno accettato di mettere ai loro manichini la mascherina antismog di Legambiente che conferma come ormaisia ampiamente noto che il traffico stradale è la maggiore fonte di inquinamento nelle aree urbane, un inquinamento continuo e dannoso per la salute soprattutto di chi vive e lavora costantemente in
strade fortemente trafficate.Per questo - ha dichiarato Anna Maria Baiocco, segretaria del Circolo Garbatella di Legambiente,- abbiamo proposto un incontro con i cittadini per confrontarci sulle soluzioni più praticabili e condivise per una migliore qualità della mobilità nel territorio.




la stessa notizia su: http://roma.corriere.it/foto_del_giorno/home/index_20100130.shtml e su: http://roma.repubblica.it/dettaglio/legambiente:-30-di-sforamenti-in-piu/1845229

Sabato 30 gennaio Operazione Mal'Aria in Viale Marconi

Sabato 30 gennaio pomeriggio, dalle ore 16,00 con appuntamento in Viale Marconi 190 (Feltrinelli), sotto l'acqua, alcuni eroici volontari di Legambiente Garbatella sponsorizzeranno fra i cittadini l'Operazione "Mal'Aria" contro l'inquinamento atmosferico ed acustico e i danni che apporta alla salute degli abitanti. Alcuni negozianti, hanno accettato di mettere ai loro manichini la mascherina antismog di Legambiente. Proporremo un incontro con i cittadini, i rappresentanti dei commercianti ed il Municipio nel quale confronteremo delle soluzioni praticabili per una migliore qualità della mobilità nel territorio. E' stata invitata la stampa.
Clicca su "Campagne" e saprai di che si tratta.

Operazione Mal'Aria

http://www.lamiaaria.it/l%27aria-di-ieri/pm10-ti-tengo-d%27occhio.aspx?id=lazioOperazione Mal'aria
La campagna Mal’Aria nasce nel 1994 per dire No allo smog, per chiedere città più respirabili e vivibili, per tutelare il diritto di tutti i cittadini ad un ambiente sano.
Per informazioni: tel. 02.45475777, malaria@legambiente.org
Ci siamo rotti i polmoni!
Oggi nessuno dubita più che il traffico stradale e le attività industriali siano fonte, per le sostanze nocive che diffondono nell’aria, di un inquinamento continuo e dannoso per la salute.
Lo smog agisce sulle vie respiratorie rendendole più vulnerabili. In questo modo si facilita l’assorbimento di sostanze tossiche disciolte nell’aria e l’attecchimento di germi patogeni. Il danno alla respirazione si ripercuote poi direttamente sulle funzioni del cuore. Infine, l’assorbimento dei gas tossici può provocare danni imprevedibili a tutti gli organi, pregiudicandone le funzioni e partecipando allo sviluppo di patologie tumorali.
L’inquinamento peggiora la salute di tutti e ci pone di fronte all’urgenza di esigere, da parte delle amministrazioni
pubbliche, politiche serie ed efficaci per ridurre l’inquinamento atmosferico.
Mal’aria di città
I principali responsabili della cattiva qualità dell’aria in città sono soprattutto i trasporti e il traffico stradale: polveri sottili (PM10), biossido di azoto (NO2) e l’ozono (O3) costituiscono un attentato alla salute.
Con PM10 ti tengo d’occhio e Ozono ti tengo d’occhio Legambiente monitora i livelli di inquinamento nelle principali città italiane. Anche il 2009 è stato un anno critico non solo nel periodo invernale - per gli elevati livelli di polveri sottili - ma anche nei mesi estivi - per l’alta concentrazione di ozono.
Raramente sono stati rispettati i limiti previsti dalla legge superando anche di due o tre volte le soglie stabilite.
Per conoscere i livelli d’inquinamento nella tua città visita il nostro sito www.legambiente.it.
Troverai i dati aggiornati quotidianamente anche per il 2010.
Per difenderci efficacemente dall’invisibile nemico smog chiediamo politiche di mobilità orientate al trasporto pubblico (aumento delle corsie preferenziali, potenziamento del trasporto su ferro); alternative all’auto privata (car sharing, bike sharing); incentivi per tecnologie e combustibili a basso impatto ambientale.
I veleni dell’industria. Anche le attività industriali contribuiscono significativamente alle emissioni di sostanze inquinanti in atmosfera. Non solo polveri sottili (PM10), ossidi di zolfo e di azoto, ma anche benzene, monossido di carbonio, diossine, idrocarburi policiclici aromatici (Ipa) e metalli pesanti sono alcuni degli inquinanti più pericolosi emessi dalle industrie.
Molti sono gli stabilimenti industriali inquinanti; fra tutti spicca l’impianto siderurgico dell’Ilva di Taranto che da solo contribuisce all’emissione di circa il 90% delle diossine, il 70% di monossido di carbonio e il 50% di
benzene censito nell’inventario dell’Ines.
È urgente intervenire non solo con un attento e continuo monitoraggio degli impianti inquinanti, ma è necessario anche attuare un ammodernamento tecnologico degli stabilimenti per ridurre le emissioni.
I TRASPORTI RISCALDANO IL PIANETA
I trasporti oltre ad essere i principali responsabili dell’inquinamento atmosferico in città, sono anche la seconda maggiore fonte di CO2 in Italia, dopo la produzione di energia, contribuendo al riscaldamento del pianeta.
Per ridurre le emissioni provenienti da questo settore, l’Unione Europea ha stabilito che entro il 2015 le nuove auto dovranno emettere meno di 120 grammi di CO2 per chilometro. Oggi le case automobilistiche sono tenute a comunicare le emissioni dei modelli in vendita.
Adesso tocca a te: scegli di muoverti in modo sostenibile, preferisci i mezzi pubblici, e se l’auto è davvero necessaria, informati e scegli il modello meno inquinante e che emetta la minore quantità di CO2.
Per informazioni sulle auto meno inquinanti: www.viviconstile.org
Mercoledì 27 gennaio* dalle ore 20,30 "*Cena di autofinanziamento degli Orti Urbani* in Via Rosa Raimondi Garibaldi" presso la Casetta Rossa di Via Magnaghi 14 menu fisso di euro 12,00. E' necessario prenotare al n. 06/97848488. Durante la cena verranno date informazioni sullo stato dei lavori per l'attivazione degli orti.
*
Giovedì 28 gennaio* L'INFOBOX resterà chiuso per consentire a tutti di partecipare all'Incontro- Dibattito dalle 15 alle 18 presso la Sede Nazionale di Legambiente - Via Salaria 403 "Il filo di Arianna - Donne ed ecologia -
interverranno al dibattito presieduto da *Rossella** **Muroni*, direttrice di Legambiente:*Luciana Castellina*, politica, giornalista e scrittrice, *Chiara Certomà*, filosofa politica, *Renata Ingrao*, giornalista, *Chiara Volpato, *psicologa sociale,* Silvia Zamboni, *giornalista, *Flavia Zucco, *Presidente Donna e Scienza.
clicca su "per saperne di più"

Asso di monnezza. Petizioni.

Ulderico Pesce "Asso di Monnezza" Al Teatro dell'Orologio.
L'ultimo spettacolo a Roma è per domani pomeriggio (domenica 24 gennaio) alle 17,30.
Siamo stati in sei del Circolo giovedì sera a fare pubblicità ambientale all'ingresso del teatro.
Abbiamo visto poi lo spettacolo che è stato veramente straordinario, veritiero e fortemente
coinvolgente nei contenuti.
Stimola la voglia di reagire e dovremo senz'altro almeno sottoscrivere le firme alle sue petizioni.
L'ultima è la proposta di inserire i reati ambienali nel codice penale
alla stregua dei delitti sulla persona o sulle proprietà.
Firmate, ci dà coraggio di andare avanti!!
www.uldericopesce.com/ -

Assemblea Regionale dei Circoli

ASSEMBLEA REGIONALE DEI CIRCOLI
Il soffitto dell'Urban Center nel quale si doveva tenere l'Assemblea regionale dei Circoli ha ceduto a causa dei lavori al piano superiore.
Comunico quindi la nuova sala reperita
da Legambiente Lazio.
All'Assemblea parteciperà una delegazione del nostro Circolo.
ATTENZIONE VARIAZIONE SALA
L'ASSEMBLEA REGIONALE DEI CIRCOLI
"Copenhagen chiama il Lazio"
Roma, Domenica 24 Gennaio 2010, ore 10-15
Sala Conferenze MACRO Museo d'Arte Contemporanea Roma
Via Reggio Emilia, 54 (zona Viale Regina Margherita)

Orti Urbani e Sportello GAP

DOMANI SABATO 23 GENNAIO alle ore 10 presso la Casetta Rossa di Via Magnaghi 14si terrà un
"INCONTRO PUBBLICO DI PRESENTAZIONE DEL PROGETTO ORTI URBANI E SPORTELLO GAP "
Il progetto degli Orti Urbani si sta realizzando su una parte dell'area verde di Via Rosa Raimondi Garibaldi a cura di un Coordinamento di Associazioni fra cui il Circolo Garbatella di Legambiente.
Invito tutti a partecipare a questo incontro per dare attuazione a questo progetto e nel contempo per rafforzare il fronte per la realizzazione del Parco su tutta l'area.
Precisazione: Infobox resterà chiuso giovedì 28, per altri impegni del Circolo Garbatella di Legambinte.